"Capturing moments"

"Capturing moments"

Mese: Settembre 2023

Manicomio della Marcigliana

Manicomio della Marcigliana

L’ex orfanotrofio femminile di Roma, comunemente noto come “manicomio della Marcigliana”, è un edificio abbandonato situato nella riserva naturale della Marcigliana, a Roma. La struttura, risalente agli anni ’30 del XX secolo, fu originariamente costruita come orfanotrofio per ospitare bambine senza famiglia. Tuttavia, nel corso degli anni, l’edificio ha assunto un’aura di mistero e inquietudine, diventando un luogo di culto per gli appassionati di urbex e di paranormale.
L’edificio è composto da un corpo centrale e da due ali laterali, per un totale di circa 20.000 metri quadrati. Il corpo centrale è caratterizzato da un portico d’ingresso e da un cortile interno. Le ali laterali ospitavano i dormitori, le cucine e i locali di servizio.
L’edificio è in stato di abbandono da diversi decenni, e si presenta in condizioni di degrado. Le pareti sono coperte da graffiti e scritte, e il pavimento è ricoperto di detriti e di rifiuti. I soffitti sono crollati in alcuni punti, e le finestre sono rotte.

Eremo di San Leonardo

Eremo di San Leonardo

L’eremo di San Leonardo, inserito nell’affascinante cornice dei boschi, è raggiungibile a piedi da Roccantica attraverso un percorso di circa un’ora.
Fu fondato nel VI secolo d.C. da San Leonardo, un monaco eremita che si ritirò in questo luogo appartato per dedicarsi alla preghiera e alla contemplazione.
Nei pressi dell’eremo si possono trovare dei resti di un antico mulino.
Per raggiungere l’eremo si parte dalla Chiesa di San Valentino a Roccantica, si percorre a sinistra del campanile una stradina che porterà al cartello indicante il percorso da intraprendere.

Gole del Sagittario

Gole del Sagittario

Le Gole del Sagittario sono un canyon spettacolare scavato dal fiume Sagittario, che si estende per circa 8 chilometri nel territorio dei comuni di Anversa degli Abruzzi, Cocullo e Villalago, in provincia dell’Aquila.Le gole sono alte fino a 200 metri e si presentano come un susseguirsi di pareti rocciose a strapiombo, gole profonde e cascate. Il fiume scorre impetuoso tra le rocce, creando un paesaggio unico e suggestivo. Sono un’area naturale protetta, istituita nel 1997

Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmore

Le Cascate delle Marmore sono un’imponente cascata naturale situata in Umbria, in Italia. Il fiume Velino si getta nel fiume Nera, creando un salto d’acqua di 165 metri, suddiviso in tre salti.

Cineto Romano

Cineto Romano

Cineto Romano è un piccolo borgo medievale situato nel Lazio, a circa 50 chilometri da Roma.
Passeggiare a Cineto Romano è un’esperienza rilassante e piacevole. Il paese è composto da strade strette e vicoli pittoreschi, che invitano alla scoperta. Tra gli edifici più importanti da visitare ci sono la Chiesa di San Giovanni Battista e il Castello Orsini.
A circa 30 minuti di cammino da Cineto Romano, si raggiungono le Cascate di Rioscuro, uno dei luoghi più belli della provincia di Roma. Il sentiero si snoda tra sottobosco, prati, cascatelle e ruscelli, in una zona ancora incontaminata e di importante interesse sia paesaggistico che naturalistico.
Le cascate sono formate da diversi salti in una gola dell’omonimo torrente, che ha una portata variabile a seconda delle stagioni. La cascata più alta è quella del “Cascata Grande”, che raggiunge i 20 metri di altezza.
Per arrivare alle cascate consiglio scarpe da trekking, il percorso non è proprio semplice

Lecce nei Marsi

Lecce nei Marsi

Lecce nei Marsi, un piccolo comune dell’Abruzzo, è una destinazione ideale per gli appassionati di fotografia. La zona è ricca di paesaggi naturali mozzafiato, tra cui le montagne del Parco Nazionale d’Abruzzo e borghi abbandonati, che offrono scorci suggestivi e misteriosi.
Un giro fotografico a Lecce nei Marsi può essere un’esperienza unica e indimenticabile. Partendo dal centro storico si sale per prendere la strada regionale 83. Il primo sentiero che si incontra porta al borgo abbandonato di Sierri. È situato in un’area montuosa, a circa 1.000 metri di altitudine. Il borgo è stato abbandonato nel 1915, a causa del terremoto di Avezzano, che ha causato la distruzione di molti paesi in tutta la Marsica.
Sierri era un piccolo borgo rurale, oggi, è un borgo fantasma. Le case sono in rovina, e la natura ha ripreso il sopravvento. Riprendendo la strada regionale 83 si arriva al secondo sentiero che porta ai borghi abbandonati di Burcilla, Ca Marino, Cucarlone e alla chiesa di Sant’Antonio. Entrambi i borghi furono abbandonati a causa del terremoto del 1915. Ritornando sulla strada regionale 83 si arriva al vecchio paese Lecce Vecchio. Del borgo abbandonato sono visibili i resti del castello e la torre, un’antica fortificazione.Il castello era stato costruito nel X secolo, e fu un importante centro difensivo della Marsica. La torre era stata costruita nel XIII secolo, e fungeva da torre di avvistamento.
Consiglio per esplorare questi affascinanti borghi:

Si trovano in un’area montuosa, quindi è necessario indossare scarpe comode e adatte al trekking.
Sono accessibili solo a piedi. L’accesso in auto è possibile solo fino a un certo punto, dove è necessario parcheggiare.

Roma – Fiumicino

Roma – Fiumicino

Passeggiare in bicicletta da Roma a Fiumicino è un’esperienza unica. Il percorso è di circa 32 chilometri

error: Content is protected !!