"Capturing moments"

Categoria: Urbex

Pista d’Oro

Pista d’Oro

La Pista d’Oro di Guidonia Montecelio è un circuito di go-kart con una storia ricca e avvincente. Inaugurata nel 1963, la pista ha subito acquisito fama internazionale grazie al suo tracciato tecnico e impegnativo, che l’ha resa teatro di gare memorabili e di sfide tra i più grandi piloti di karting del mondo.

Pericolo 81

Pericolo 81

Sulle colline di Frascati, un mistero avvolge una villa decadente. Pericolo 81, conosciuta come la casa stregata di Vermicino, custodisce segreti di un passato oscuro. Tra stanze vuote e mura scrostate, si sussurrano storie di presenze inquietanti e avvenimenti macabri

Ex Fabbrica penicillina

Ex Fabbrica penicillina

L’ex fabbrica di penicillina è stata la prima fabbrica italiana a produrre penicillina.. Il laboratorio di ricerca e sviluppo era utilizzato per sviluppare nuovi metodi di produzione. L’edificio principale, la torre di distillazione, è una struttura in cemento armato alta 40 metri. La torre era utilizzata per il processo di distillazione della penicillina, che era poi raccolta in serbatoi e imbottigliata.
L’impianto di fermentazione è un edificio di forma rettangolare. In questo edificio venivano coltivati i batteri che producevano la penicillina.

Manicomio di Volterra

Manicomio di Volterra

Il manicomio di Volterra è un ex ospedale psichiatrico situato nella città di Volterra, in Toscana. Fu fondato nel 1888 e fu attivo fino al 1995.
Il manicomio è un complesso di edifici di grandi dimensioni, situato in una posizione panoramica sulla città. Gli edifici sono disposti in forma circolare, e al centro si trova un giardino.
I padiglioni del manicomio ospitavano i pazienti, che erano suddivisi in diverse categorie, a seconda della gravità della loro malattia. I pazienti più gravi erano rinchiusi in celle individuali, mentre quelli con malattie meno gravi potevano vivere in dormitori comuni.
Il manicomio era un luogo di grande sofferenza per i pazienti. Le condizioni di vita erano spesso dure, e i pazienti erano spesso sottoposti a trattamenti crudeli e disumanizzanti.
Il manicomio è anche un luogo di mistero. Sono molte le storie e le leggende che circolano su questo luogo, tra cui quella del fantasma di una giovane donna che sarebbe stata imprigionata e torturata nel manicomio.
Oggi, il manicomio è un luogo abbandonato e in rovina. È possibile visitarlo solo su prenotazione, e le visite sono guidate da personale specializzato.

Galeria Antica

Galeria Antica

Galeria Antica è un borgo medievale situato nel Lazio.
Il borgo è costruito su un alto sperone di tufo, circondato dalle acque del fiume Arrone. È immersa in una rigogliosa vegetazione, dalla quale emerge il campanile romanico dell’antica chiesa.
Le origini di Galeria Antica risalgono al periodo etrusco, ma il borgo ha raggiunto il suo massimo splendore nel Medioevo.
Nel corso dei secoli, Galeria è stata danneggiata da diversi eventi disastrosi, tra cui terremoti, inondazioni e assedi. Nel 1809, il borgo fu definitivamente abbandonato dai suoi abitanti.

Oggi Galeria Antica è completamente disabitato.
I resti del borgo sono ancora visibili, e includono:
Il campanile della chiesa di San Nicola, che è l’unica parte dell’edificio ancora in piedi.
Le mura di cinta, che circondavano il borgo.
Le rovine di alcune case, botteghe e altri edifici.La storia del borgo risale al periodo etrusco, quando fu fondato come un piccolo villaggio. In seguito, il borgo fu conquistato dai Romani, che lo trasformarono in una città fortificata. Nel Medioevo, il borgo fu feudo di diverse famiglie nobili, tra cui gli Orsini e gli Altieri.
Nel XVIII secolo fu abbandonato a causa della malaria e di un saccheggio delle truppe francesi.

Antica Monterano

Antica Monterano

Il borgo abbandonato di Canale Monterano, o Antica Monterano, si trova a circa 55 km da Roma, nella Riserva Naturale Regionale Monterano. Il borgo si erge su un’altura di tufo, tra le gole formate dal Fiume Mignone e dal Torrente Bicione.
La storia del borgo risale al periodo etrusco, quando fu fondato come un piccolo villaggio. In seguito, il borgo fu conquistato dai Romani, che lo trasformarono in una città fortificata. Nel Medioevo, il borgo fu feudo di diverse famiglie nobili, tra cui gli Orsini e gli Altieri.
Nel XVIII secolo, il borgo fu abbandonato a causa della malaria e di un saccheggio delle truppe francesi. Da allora, le rovine del borgo sono rimaste intatte, offrendo ai visitatori un’affascinante testimonianza del passato.

Città dello sport – Vela di Calatrava

Città dello sport – Vela di Calatrava

La Città dello sport è una struttura architettonica incompiuta progettata come complesso sportivo polifunzionale.
Il progetto fu avviato nel 2005, la struttura era destinata a ospitare i Campionati mondiali di nuoto 2009.

Borgo medievale di Albe

Borgo medievale di Albe

L’antico borgo di Albe, un gioiello del medioevo situato in Abruzzo, Italia. La città è arroccata su una collina che domina la valle del fiume Liri, e offre viste panoramiche mozzafiato. La città fu fondata dai Romani nel II secolo a.C., e fu successivamente governata dai Longobardi, dai Normanni e dagli Aragonesi. Le sue strade strette e tortuose sono fiancheggiate da case medievali in pietra, e la città ospita numerosi monumenti storici, tra cui un castello, una chiesa e una torre.

Alba Fucens

Alba Fucens

Alba Fucens fu fondata nel IV secolo a.C. da un gruppo di coloni romani. La città fu costruita su un’altura che dominava la valle del fiume Liri. Rapidamente divenne un importante centro commerciale e culturale, grazie alla sua posizione strategica.La città fu distrutta da un terremoto nel 119 d.C., ma le sue rovine sono ancora visibili oggi. I resti più importanti includono un anfiteatro, un teatro, un tempio e un acquedotto

Arcioni

Arcioni

Gli Arcioni di Rocca di Papa: un’antica testimonianza della storia romana. Sono un complesso di arcate romane risalenti al I secolo d.C. Si trovano nel centro storico della città, ai piedi del Monte Cavo. Gli arconi furono costruiti per sostenere un acquedotto che portava acqua alla città di Roma. Sono realizzati in travertino e sono ancora in buone condizioni. Sono un’importante testimonianza della storia romana di Rocca di Papa e luogo affascinante da visitare, sia per la loro bellezza architettonica che per il loro significato storico

error: Content is protected !!